Le Spiagge Più Belle Della Maremma Toscana

Le migliori terme in toscana

Sia l’area attrezzata che la struttura termale sono convenzionate con il CamperLife Club. Gli annunci di monolocale a Grosseto con telefoni informazioni sulla struttura e i prezzi differenziati per periodo. Seleziona la cittá di tuo interesse e le parole chiave nella barra delle ricerche e trova ora il tuo monolocale a Grosseto. Mercoledì 24/7 – NEL FRESCO DELLE COLLINE – TOUR DELLE COLLINE METALLIFERE. In particolare, nella cosiddetta maremma grossetana, ovvero le zone che partono e si estendono dalla provincia di Grosseto, esistono numerose piccole cittadine da visitare in giornata, perfette per un tour alla scoperta di vecchie usanze e tradizioni. Il mare, la sua qualità e pulizia, sono sicuramente l’innesco per scoprire nuove alternative nell’interno, piccoli paesini e piccole città d’arte come Massa Marittima, veri gioielli fino ad allora quasi sconosciuti. Per la tue prossime vacanze al mare in Maremma, scopri l’Agriturismo Podere Giarlinga di Massa Marittima, nel cuore della Maremma Toscana.

Come Prenotare Un Viaggio

Sperando che le nostre proposte siano stimolanti, vi aspettiamo al Podere Giarlinga per le vostre prossime vacanze al mare in Maremma. Il nostro agriturismo Podere Salicotto si trova a pochi chilometri da alcune delle più belle sorgenti termali di tutta la Toscana. Ma in Maremma è presente una grande varietà orografica e le sue zone più belle cambiano nel giro di pochi chilometri. Oliveti e vigne, zone ricche di miniere in disuso (Le Colline Metallifere) e zone termali come Saturnia, non lontano dalla montagna Amiatina dove, l’inverno, è possibile anche sciare. Se il Chianti ha venduto l’anima al diavolo diventando qualcosa di più commerciale, la Maremma deve anche ringraziare un’impresa rispettosa delle sue origini. A Bagni di Lucca sono presenti due centri termali, Jean Varraud e Casa Boccella, specializzati nella cura delle patologie artroreumatiche, vascolari, broncopneumatiche, ginecologiche e dermatologiche. Terme di Bagni San Filippo, Toscana, Castiglione D’ Orcia ( Siena ) Otorinolaringoiatria, respiratorie, urinarie, gastroenteriche, dermatologiche. Proposte benessere per le famiglie le trovate anche a Bagni di Pisa e a Grotta Giusti SPA (Pistoia), due favolosi Resort Termali dove recuperare equilibrio e armonia (entrambi convenzionati con il SSN). Sul litorale tirrenico, a Marina di Grosseto, c’è anche il Grand Hotel Toscana, situato sul Mare Leopoldo II.

Maremma toscana San Casciano si trova nell’estremo lembo sud-orientale della Toscana, al confine con Umbria e Lazio, in un mare verde di dolci declivi. Dove dormire: scopri il verde senese soggiornando in un appartamento indipendente all’interno di un bellissimo agriturismo pet-friendly tra Siena, S. Gimignano e Volterra. Il 2007 è per Terme di Montecatini un anno zero. Da Montecatini alla Val d’Orcia, dalla provincia di Siena fino a Grosseto, ecco 7 tra i centri termali più noti e apprezzati per rilassarsi in Toscana, una regione che offre davvero molta scelta in questo senso. La scelta di vivere in campagna e non in città ha reso questa zona della Toscana qualcosa di nuovo, unendo la praticità e la comodità di abitazioni lussuose ad una vita fuori dal tempo. Quella che fu una della principali città Etrusche situate sul fiume Fiora è ora un bellissimo parco storico. Vi proponiamo anche appuntamenti serali con feste storiche come il Balestro del Girifalco, appuntamenti enologici e gastronomici, liriche, teatro e concerti in un centro storico tra i più suggestivi della Toscana. Il centro storico di Gavorrano è l’ideale per chi vuole passeggiare respirando il fascino del passato.

Un mare cristallino e pulito di una sconvolgente bellezza, con Castiglione della Pescaia che è una perla al centro di un arcipelago di isole fantastiche. Avete organizzato tutto per godervi il mare cristallino e le spiagge del litorale grossetano ma il cielo è grigio, tira vento e fa un po’ troppo freddo per sfoggiare il vostro nuovo bikini? Ragione questa che fa oggi della Maremma un luogo del tutto simile alla realtà del passato. Ancora oggi gli inespugnati forti emergono dalla roccia calcarea con i bastioni difensivi, i camminamenti, la ricchezza inaspettata di giardini segreti, la macchia mediterranea, dominando il mare. Dalle pinete della costa, alla collina di macchia mediterranea, pianure estese e paesini arroccati. Si scende su sentieri avvolti dall’odorosa macchia mediterranea dove l’Argentario da il meglio di sé . L’ascesa ai forti è su comodi sentieri pedonali. Fermarsi a fare delle foto è un piacere: l’andatura si fa lenta, proprio per godersi il superbo spettacolo che si apre di fronte agli occhi.

A difesa del piccolo stato furono costruite alcune fortezze sul Monte Argentario.

Nel frattempo il Chianti è diventato il punto più attrattivo per fare vacanze in campagna ma la bellezza del mare maremmano fa concorrenza a mete più altolocate come Forte dei Marmi. Arrivati in auto nei pressi della Croce monumentale sul Monte Argentario, si gode di un panorama mozzafiato sulla Laguna di Orbetello e gran parte del territorio Maremmano. Cammineremo su stradine e sterrati del Monte Argentario, verso poggio Fondoni dove leccete apparentemente giovani formano un galleria. A difesa del piccolo stato furono costruite alcune fortezze sul Monte Argentario. Agreste aperitivo al tramonto sul Monte. Se siete amanti dello shopping tra le sue stradine potrete sbizzarrirvi. Azienda biologica in Val di Cornia a pochi minuti dal Golfo di Baratti e dalle splendide spiagge litorali. La Maremma offre sole, mare, natura incontaminata, distese di vigneti, olivi, calette con sabbia bianca finissima, litorali con scogli per un paesaggio meraviglioso. La più celebre è la selvaggia spiaggia della Pelosa, nel Golfo dell’Asinara, caratterizzata da sabbia bianca e macchia mediterranea.

Da non perdere il lago di Burano, Oasi WWF e Riserva Naturale dal 1980, un caratteristico lago costiero che una lussureggiante macchia mediterranea ricca di ginepri e arbusti tipici separa dal mare. Ideale per chi desidera una vacanza di mare nel cuore della Maremma Toscana. Era naturale quindi che un certo tipo di impresa privilegiasse le qualità passate come carattere distintivo di una vacanza all’insegna della qualità. In origine era una grande palude che a seguito di una decisa azione riformatrice avviata proprio dai Lorena Asburgo, diventa zona produttiva e grande opportunità agricola per famiglie come i Guicciardini Corsi Salviati. Adatta per la caccia e successivamente per una produzione agricola estensiva. Una volta il Chianti era un luogo di produzione agricola e nessun signore fiorentino avrebbe sentito il bisogno di passarvi una vacanza. Altro luogo interessante ed esclusivo era la lucchesia, con le sue ville imponenti. Sarebbe stato fuori luogo ritrovarsi in un mercato paesano oppure dormire in un vecchio casale di “villici”. Oppure volete passare un indimenticabile week end romantico con il vostro partner? Una parte della Toscana molto gettonata dalle famiglie più in vista e da una campagna dolce e sognante.

Approfondisci

Hotel Montepulciano Albergo Hotel Panoramic Siena Hotels Toscana

Grande formato ma anche l’idea di dare uguale spazio al testo e alle immagini con storie spesso autobiografiche o comunque punti di vista che mettono in gioco, senza rete di protezione, gli autori. In ‘Trattato’, il testo che chiude la raccolta, un’anziana suora sudamericana scopre per caso, una sera davanti alla TV, che l’uomo che decenni prima l’ha torturata ora fa il politico. Ora di arrivo: 14 ore. Così come pian piano cade la barriera linguistica, in seguito Salima e Sayuri si raccontano le loro storie così diverse ma uguali nel senso di estraneità che provano nel paese adottivo. Le storie delle due donne corrono parallele ma sappiamo che sono destinate ad incontrarsi o meglio a ritrovarsi. DIARIO DALL’ASSEDIO, pubblicato da Besa riporta in copertina due autori. Uno è Puniša Kalezić e troverete le sue parole nel diario in corsivo che racconta i terribili anni della guerra balcanica. Accade così che da un albo di poche pagine saltano fuori tantissimi pensieri, considerazioni, suggestioni, che nascono di pari passo dalle parole e dalle immagini. Adulti e ragazzi hanno una loro precisa connotazione ma non sono mai figure stereotipate, ma descritte nel loro divenire in relazione agli incontri che fanno e a quello che gli accade intorno.

Diana Bosnjak Monai, nata a Sarajevo nel 1970, dal 2000 vive e lavora a Trieste, dove si occupa di architettura, pittura e illustrazione. ”: DA SARAJEVO CON AMORE. Puniša Kalezić – Diana Bosnjak Monai, DA SARAJEVO CON AMORE. L’altro nome appartiene a Diana Bosnjak Monai, la nipote di Punisa, che quel diario ha ereditato e ne ha fatto il fulcro di questo straordinario libro. Leggere il nome di Sherman Alexie sulla copertina di un libro italiano è una grande gioia: finalmente viene tradotta dopo molti anni una delle opere dell’autore di DIARIO ASSOLUTAMENTE SINCERO DI UN INDIANO PART-TIME. E’ possibile optare anche per un soggiorno all’interno della struttura principale, dove troverete delle camere attrezzate con tutti i comfort. Potrete scegliere tra i molteplici centri termali in Toscana che vi proponiamo la struttura che più si addice e si confà alle vostre esigenze di cura e di benessere. Una nuovissima area dedicata al benessere e al relax che si compone di varie zone: innanzitutto il Thermarium, un’area dove potrete godervi Sauna finlandese, Bagno Turco, Docce emozionali con cromoterapia, Mini Piscina con idromassaggio ad ozono, area Relax e Tisaneria. Naviga virtualmente sulla nostra bellissima piscina immersa nel verde della campagna Toscana ad altissima qualità.

Hotel Saturnia Toscana

Ma TREDICI MODI DI GUARDARE è anche una denuncia senza sconti dell’ingiustizia sociale, una riflessione profonda sul rapporto tra vittima e carnefice, una discesa senza fondo nel rapporto genitori-figli. Malgrado tutti i suoi momenti immaginati, la letteratura agisce in modi inimmaginabili”. Platone a Sartre, passando per Shakespeare e Marivaux, tutta la letteratura ha per oggetto un unico tema: apparire ed essere, la vita come illusione, succedaneo, come coperchio sul nulla. Ma anche il valore dell’amicizia che aiuta le tre donne a uscire dall’armatura che si erano costruite per sopravvivere. Le tre donne hanno vissuti e livelli culturali e sociali diversi ma tra loro si crea un legame che è il filo conduttore dell’intenso romanzo di Iwaki Kei, ARRIVEDERCI, ARANCIONE. Perché lo scrittore americano in questo è un grande maestro: nel tratteggiare in poche righe un personaggio, nel creare con poche parole un ambiente, nel far stare nello spazio di un racconto il respiro di un romanzo. Siamo in Indonesia durante la dominazione coloniale olandese e chi ci parla è un ragazzino, figlio del direttore di una piantagione: “Come potevo spiegare in poche parole chi era e cosa rappresentava per me Urug?

  • 22 – 29 giugno da € 190 >> vai all’offerta
  • Cookie di marketing
  • Tv, wi-fi, aria condizionata
  • Bagni privati con docce e vasche idromassaggio
  • Letti a baldacchino
  • 1 (82%) 10 votes
  • Un primo a scelta dal menù del giorno* o zuppa del giorno

Kay compensava ciò che si era persa con le cose che New York le aveva insegnato. La storia rievoca un’America che unisce al sogno di un paese pieno di possibilità la disillusione della guerra e i contrasti nati dalla disuguaglienza sociale. Elvis Malaj rappresenta con verosimiglianza chi soffre di sbandamento sociale e nazionale, ma riesce anche a trasmettere la ricchezza di chi vive tra due culture. Marina di Grosseto si trova sulla costa della Maremma, nell’area dell’Argentario, ed è un piccolo centro turistico a due passi da Grosseto, apprezzato per i siti di interesse storico e culturale. Lì conosce Salima, fuggita dal suo paese africano funestato dalla guerra insieme ai due figli e al marito, che però la abbandona. Scommettiamo che soprattutto questi ultimi non vorranno più uscire dalla piscina? Adiacente alla PISCINA si trova inoltre, una verde e ampia veranda che può accogliere i vostri pranzi e cene o allietare il vostro riposo all’aria aperta.. Agli intenditori del gusto lo chef Luca Ciaffarafà propone cene “gourmet” con l’eccellenza dei prodotti locali e degustazioni di vini pregiati delle famose cantine toscane.. Il titolo, come tutto nel libro, non è casuale e lo sguardo, il guardare, è al centro delle storie, un racconto lungo e tre brevi, che compongono l’ultima fatica dell’autore irlandese, naturalizzato newyorkese.

Tranquillo, papà, è un gioco e niente più, / e la parte migliore è fare un gran rumore.

Smessa la divisa, scrive a ventun anni il suo primo racconto e da lì non si fermerà più, scrivendo centinaia di racconti pubblicati e ripubblicati in tutto il mondo. Mi chiesi se lo spazio che una persona occupa nel mondo sopravvive alla persona stessa. Grazie alla capacità di farci entrare immediatamente nel clima della storia, che davvero ha l’immediatezza dell’immagine cinematografica, ma senza sacrificare niente alla superficialità o alla prevedibilità. Tranquillo, papà, è un gioco e niente più, / e la parte migliore è fare un gran rumore. Niente e nessuno potrà mai spezzare la catena che ci unisce. La vita è un inganno scintillante”. Nato nel 1922 a Milwaukee, il giovane Jack Ritchie fugge la vita di provincia e si arruola nell’esercito dove si scopre un grande lettore, soprattutto di gialli. Tutta la tua vita è stata un’educazione alla scrittura e un’immersione in questa pratica”. QUI COME ALTROVE è un piccolo libro in cui Zena Roncada ci regala la grandezza della sua scrittura e la profondità del suo sguardo.

Per ulteriori informazioni su hotel in toscana (click per proseguire) visitate il nostro sito.

Approfondisci

Hotel Animali Ammessi A Toscana

hotel in tuscany with pool Perché l’antica dimora è stata deturpata dal precedente proprietario, il giardino è in abbandono ma come spesso accade un segnale anche minimo decide spesso per noi. Perché non si può non appassionarsi alla vita di questo scrittore e giornalista inglese che cerca una casa ma soprattutto un giardino. Siamo felici di rincontrarvi qui, pronti ad organizzare le vostre vacanze con i cuccioli di casa o trovare soluzioni per far passare loro un periodo sereno. Selezionato perché: è perfetto per vacanze low cost, ma con occhio ai dettagli. Comincia così la grande avventura, anche per i lettori, che si troveranno coinvolti nelle scelte botaniche del protagonista ma soprattutto negli incontri o meglio scontri con la varia umanità del luogo. Nelle pubbliche relazioni è utile avere un certo fascino, e Agatha ne era del tutto sprovvista. Morirà in volo, senza accoppiarsi, e le meravigliose potenzialità contenute nelle sue cellule e affidate alla sua migrazione non potranno mai realizzarsi”. George nove anni, ha Kelly come migliore amica, ama gli abiti, i libri, il teatro. Alla fine per gli amanti dei fiori sarà un’immersione inebriante in un catalogo mirabolante di forme e colori, ma persino i più allergici al verde guarderanno con occhi diversi anche il fiore spontaneo più banale.

Hotel In Toscana Con Piscina Coperta

Se dovevo rivolgermi a lei con urgenza, cercavo di attirarne l’attenzione in modi diversi. La lettura di TREDICI MODI DI GUARDARE di Colum McCann innesca una serie infinita di sentimenti, un catalogo imprevedibile di emozioni a partire da quella di trovarsi di fronte a un grande scrittore. Perché McCann trasmette insieme un senso di profonda familiarità ed empatia con i personaggi e la consapevolezza della magia che riesce a creare la letteratura. State per arrivare ai confini della realtà”: è un libro insieme immediato e complesso quello che ci regala Nona Fernández, una delle voci più interessanti della letteratura contemporanea. Così che una volta resa pubblica, la storia di Michael diventa in qualche modo universale ma nello stesso tempo la letteratura la definisce tanto da renderla ancora più intimamente sua. E la parola memoir dispiega in questo libro tutte le sue tante sfaccettature perché la memoria è protagonista di questa storia dove ciascuno ricorda, spesso a suo favore, i fatti del passato.

Hotel A Saturnia

Il passato poi sembra tornare come i vecchi rancori tra il nonno e il padre dei due fratelli. Con i vecchi è una noia”. La storia ci viene raccontata da Genie, undici anni, lasciato per un mese con il fratello maggiore Ernie dai nonni che ha conosciuto solo al telefono. La storia vede al centro della scena Erica e Vanessa, quindici anni, legate da un’amicizia che è un patto di ferro per liberarsi del peso del corpo e trasformarsi in due leggere ed eteree libellule. Attraverso le chiacchierate notturne i due amici ripercorrono la loro infanzia, i matrimoni, i figli, i desideri rimasti tali e la visione che avevano della vita dell’altro, lontano solo poche centinaia di metri. In realtà non serve avere il pollice verde o una passione per fiori e piante per godersi questo romanzo scanzonato e denso insieme che ci regala un personaggio che dopo poche righe avremo annoverato tra i nostri amici più cari. I nostri giovani figli si occuperanno di Voi insieme con un team fortemente motivato.

  • 15 anni di esperienza al servizio delle famiglie
  • Ampio garage per gli ospiti
  • 30 recensioni (8.97/10)
  • 22 anni di esperienzanel settore turistico
  • 80 recensioni (8.98/10)
  • Bagno privato
  • Caffè, bibite, vino, birra non inclusi, da saldare a fine servizio
  • 630 Euro a settimana

Siamo nel 1938, in una grande piscina pubblica a Levice, piccola città della Slovacchia al confine con l’Ungheria, e i tre giovani decidono che sarà il vincitore della gara di nuoto a corteggiare per primo la ragazza. I trattamenti termali di benessere e bellezza con creme termali sono organizzate in aree particolari, anche queste nel centro di Montecatini Terme, hotel in toscana che accettano animali – vai all’home – poco distante dal Parco Termale. Gli effetti benefici sono raggiunti grazie al calore a anche alla trasformazione biologica durante il trattamento termale. Un romanzo che racconta la crescita ma anche quanto hanno da imparare gli adulti dai ragazzi. Nel bel romanzo di Rankov si incrociano le esistenze individuale e la storia con la S maiuscola. Coglione, ma innocuo. Uno che pensa molto prima di pubblicare quando, nel suo caso, farebbe meglio a stampare la prima cosa che gli viene in mente. Se la cantina fa schifo, meglio non farci stagionare troppo i salami”.

Hotel In Toscana Mare

Approfondisci

Hotel Sul Mare In Toscana -Riviera Della Versilia Hotel Tahiti

“ Sorgendo dalle profondità delle acque, Venere portava al collo una collana di gemme. E’ difficile scrivere dei libri di Annie Ernaux perché c’è una tale precisione nella sua prosa e una così grande profondità nelle sue considerazioni che ogni parola al confronto sembra banale. Per fortuna c’è quel “quasi” che all’inizio è pressoché impercettibile ma via via prende lentamente e inesorabilmente sempre più spazio. Auden, il famoso poeta che Dora scopre aver insegnato al college locale, appunto Larchfield, all’inizio della sua carriera. E’ infatti una poetessa o meglio sono due poeti i protagonisti di LARCHFIELD, ambientato nella cittadina di Helensburg sulle coste della Scozia. Un hotel 4 stelle di lusso, nel cuore della Toscana, che gode di una posizione panoramica e fortunata, immersa nel verde e a poco più di un chilometro dal centro della splendida cittadina etrusca. Nel cuore del Cilento, affacciato direttamente sul mare, un villaggio residence interamente dedicato alle famiglie con bambini, con Miniclub, animazione per grandi e per bambini e un servizio all inclusive con area ristorante interna.

Hotel In Toscana Con Piscina Coperta

Un libro da leggere insieme grandi e piccoli e da adottare in tutte le scuole. La bicicletta era una delle cose che Kay si era persa, insieme alle altalene appese agli alberi e alle macchinate di bambini, alle lavastoviglie e alle stanze dei giochi nel seminterrato. Sì perché il piccolo Ernesto dopo un solo giorno di frequenza decide di non andare più a scuola perché “a scuola gli insegnano cose che non sa”. Non stupisce che la scrittrice friulana sia un’affermata autrice di documentari perché lo sguardo sui suoi personaggi è insieme empatico e antropologico. Dopo il successo di SOLO BAGAGLIO A MANO, lo scrittore e giornalista bolognese che ha visitato centinaia di paesi, rivolge il suo sguardo narrativo sull’amore, come sempre alla sua maniera, raccontando delle storie. “Farò l’insegnante, ora lo so, non solo perché è un modo per guadagnarmi da vivere (mentre cerco di diventare scrittore). I FORMIDABILI FRANK dello scrittore e giornalista americano Michael Frank è un catalogo sentito e ragionato dei rapporti familiari a partire dalla complessità del matrimonio sino alle maternità e paternità più o meno biologiche. Orfani dei Cazalet ci possiamo benissimo consolare con gli altri libri della scrittrice inglese in cui ritrovare la sua profonda capacità di raccontare i sentimenti anche più nascosti e i complessi rapporti tra le persone.

Qui si sposerà e metterà al mondo i suoi quattro figli senza mai trascurare le sue pazienti.

E’ grazie all’editore NN e alla traduzione di Laura Gazzarini che possiamo leggere questo DANZE DI GUERRA e presto anche gli altri libri di quello che è considerato uno dei maggiori scrittori americani viventi. E’ una delle poche strutture termali a essere attrezzate per ospitare i quattro zampe. Qui si sposerà e metterà al mondo i suoi quattro figli senza mai trascurare le sue pazienti. Wardiya Iskandar entra all’Eliseo per ricevere un’onorificenza e pensa al suo amato paese, l’Iraq, e ai suoi figli esuli per il mondo. Ci ritroviamo infatti in una fredda mattina di dicembre in un parcheggio di periferia dove si sono dati appuntamento i partecipanti di una gita in camper per passare il capodanno ad Atene. Con IO SONO MARIA CALLAS Vanna Vinci prosegue la fortunata serie di narrazione con immagini di figure iconiche femminili, tanto che potrebbe diventare un genere a cui dare il suo nome.

  • Buffet dolce (cereali, pane, fette biscottate, brioches, dolci di nostra produzione)
  • Hotel Villa Domizia
  • 39 recensioni (9.67/10)
  • Bagno con doccia e phon
  • 80 recensioni (8.98/10)

Così SENZA FINE è un viaggio mai banale nelle relazioni umane, una serie di riflessioni che da una parte toccano nel vivo il lettore, dall’altra gli offrono un appiglio di conforto mai scontato ma sempre pensato e motivato. I genitori cercano di capire cosa fare con questo figlio al di fuori delle regole ma alla fine ammiccano alla sua ribellione. “Non è il primo amore che conta, è l’ultimo”, dice Gabriele Romagnoli in SENZA FINE. E infatti Romagnoli indaga l’ultimo, non il primo amore che è stato forse anche troppo mitizzato da tutte le arti. E’ possibile tradurre anche intere conversazioni e parole pronunciate da persone straniere. “Di solito, ricordando il passato, si è costretti a ricostruire, inventare, tirare a indovinare: le parole dette o ascoltate, i suoni, gli odori. Storie vere nate da incontri nei suoi tanti viaggi, storie personali, storie lette, ascoltate, ma sempre pensate e vissute per essere restituite ai suoi lettori. Il mio progetto è di natura letteraria, poiché si tratta di cercare una verità su mia madre che può essere raggiunta solo attraverso le parole”.

Approfondisci

Meeting antirazzista, venerdì 30 alle 12 la presentazione

FIRENZE – Avrà luogo venerdì 30 agosto la conferenza stampa di presentazione del Meeting Internazionale Antirazzista che si terrà dal 4 al 7 settembre al parco della Cecinella a Cecina Mare (LI). L’appuntamento è alle ore 12 presso la sala stampa Maria Grazia Cutuli di Palazzo Strozzi Sacrati in piazza Duomo 10 a Firenze.

Interverranno alla conferenza stampa Vittorio Bugli, assessore alla presidenza e all’immigrazione della Regione Toscana; Gianluca Mengozzi, presidente ARCI Toscana; Simone Ferretti, responsabile Immigrazione ARCI Toscana. Sarà presente anche Maso Notarianni, giornalista e volontario di Mediterranea Saving Humans.

Il Meeting è promosso dall’Arci, con il patrocinio e il contributo della Regione Toscana, del Comune di Cecina e del Cesvot, e anche quest’anno offre occasioni di formazione, eventi, concerti, mercatino antirazzista e approfondimenti con esperti, studiosi e amministratori locali, sui temi delle migrazioni, dell’antirazzismo, dell’emergenza climatica, dei conflitti dimenticati, dell’antifascismo e della solidarietà.

Archivio notizie

Approfondisci

‘Un’altra estate’ 2019, penultima tappa alla scoperta di Bibbona (LI)

FIRENZE – Volge al termine l’edizione 2019 di ‘Un’altra estate’. Giovedì prossimo, 29 agosto, la penultima tappa del viaggio alla scoperta dei borghi della Toscana toccherà Bibbona. La rassegna è realizzata da Regione Toscana, con il supporto di Toscana Promozione Turistica e la collaborazione di Fondazione Sistema Toscana, Il Tirreno, Vetrina Toscana, FEISCT, per valorizzare la destinazione turistica toscana e i prodotti enogastronomici locali lungo la costa.

La sesta tappa, sulla Costa degli Etruschi, nel borgo di Bibbona, avrà come accompagnatore della consueta visita che precede l’evento un giovane Leonardo Da Vinci. Appuntamento alle ore 18 davanti alla Chiesa di S.Maria della Pietà, luogo particolarmente significativo per Leonardo, per un vero e proprio viaggio nel tempo: prima per ammirare le fonti e l’arco di Bacco, in piena epoca medievale, e successivamente, proseguendo a ritroso nei secoli, con la visita di un ipogeo etrusco di recente recuperato.

La passeggiata si concluderà in Piazza della Vittoria, nel cuore del borgo, dove inizierà l’evento con i saluti istituzionali (tra questi anche quello del presidente della commissione sviluppo economico del consiglio regionale Gianni Anselmi) e la consegna all’amministrazione comunale, da parte de Il Tirreno, di una maxifoto realizzata appositamente per l’occasione. La giornalista Irene Arquint condurrà le interviste agli chef che racconteranno in diretta i segreti e le curiosità dei piatti preparati per l’occasione: zuppa etrusca, bibbonata, polpo brasato al bibo con patata mantecata all’olio, Burger di bollito, maionese di zucchine e cipolla caramellata. Un racconto di tradizioni, di consuetudini tramandate di generazione in generazione e di prodotti rinomati nel mondo grazie al lavoro di tanti produttori locali, impegnati quotidianamente nella ricerca della qualità e dell’eccellenza. Al termine delle interviste saranno offerti ai partecipanti dei piccoli assaggi.

Il viaggio di Un’Altra Estate attraverso i borghi della costa toscana si concluderà giovedi 5 settembre a Marina di Campo, nell’isola d’Elba.

Archivio notizie

Approfondisci

Tartarughe marine, le prime uova schiuse stamattina a Rimigliano

FIRENZE – In uno dei quattro siti toscani che accolgono nidi di tartaruga marina hanno cominciato a schiudersi le prime uova. E’ avvenuto oggi, nelle prime ore del mattino, sulla spiaggia di Rimigliano, nel Comune di San Vincenzo (Li).

“La zona intorno al nido – ha commentato l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni – era stata recintata e messa sotto tutela e sorveglianza grazie anche all’opera di tanti volontari che la Regione, con i suoi tecnici, ha provveduto a formare con incontri che si sono tenuti nel corso dell’estate. Vorrei condividere l’emozione per questa prima schiusa con tutti i soggetti coinvolti: rete dell’Osservatorio Toscano per la Biodiversità, Arpat, tutti i soggetti istituzionali costieri, i Parchi, la Direzione Marittima, le Università, insieme agli operatori delle spiagge, le associazioni ambientali, le associazioni di categoria, i volontari, i Diving, e ovviamente i turisti”.

“La schiusa – ha aggiunto l’assessore – per ora ha interessato circa una quarantina di uova e andrà avanti ancora, almeno nei prossimi 2-3 giorni. Come sappiamo ci sono altri tre siti in Toscana, Marina di Cecina, Marina di Grosseto e Castiglione della Pescaia, scelti dalle tartarughe per nidificare”. 

Archivio notizie

Approfondisci

Eccidio di Fivizzano, Rossi: “Rimettere al centro dignità e diritti della persona”

FIRENZE – Un incontro di particolare rilievo, quello di oggi a Fivizzano. Un incontro reso ancora più importante dalla presenza congiunta del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Presidente della Repubblica federale tedesca Frank-Walter Steinmeier, proprio per rinnovare la memoria degli eccidi nazifascisti che sono avvenuti non solo nel territorio toscano, ma anche italiano ed europeo. Anche il presidente della Regione Enrico Rossi è intervenuto oggi a Fivizzano, in occasione del 75esimo anniversario delle stragi che insanguinarono il territorio nel ‘44, per rendere omaggio alle circa 400 persone che persero la vita.

“Il nostro dovere – ha aggiunto Rossi durante il suo intervento – è quello di trarre da questa commemorazione un monito sulla necessità di difendere e promuovere la pace, la convivenza e il rispetto tra i popoli. L’insieme delle stragi nazifasciste avvenute nel Comune di Fivizzano rappresenta uno degli episodi più tragici e rilevanti consumati sul territorio toscano nel 1944. Furono oltre 400 le vittime civili degli eccidi che avvennero da maggio a settembre 1944 nei paesi qui vicini. Solo a Vinca morirono 174 persone. Dal 24 al 27 agosto, per ben quattro giorni consecutivi, si verificarono ogni genere di crudeltà, sevizie, saccheggi e torture. Stragi compiute con razionalità meccanica, con azioni indiscriminate nei confronti di civili, inermi e innocenti, non tanto in rappresaglia alle iniziative partigiane”. Un’efferatezza, come ha sottolineato, Rossi “che non risparmiò donne e bambini, veri e propri crimini di guerra. E il modo che abbiamo per onorare coloro che furono barbaramente sterminati, per rendere loro giustizia, è mantenere viva la memoria. Una memoria sulla quale si è costruita una civiltà europea che vuole rendere impossibile il ripetersi di quanto qui è avvenuto e purtroppo avviene in tante altre parti del mondo. ‘Mai più!’ è stato l’imperativo dei padri fondatori dell’Europa, mai più guerre scatenate dal nazionalismo. Questa è stata la base della costruzione dell’architettura europea”.

“La Germania – ha detto ancora Rossi – ha svolto un lungo e doloroso percorso di riflessione sul proprio passato, con grande puntualità e capacità di andare a fondo, che può essere di esempio. Anche l’Italia deve continuare a coltivare con costanza la memoria e contrastare le tendenze che vorrebbero abolirla, allontanarla, considerarla cosa non attuale. Occorre infatti operare affinchè le spinte disgregatrici, che in Europa e nel mondo vediamo all’opera, non arrivino a mettere in discussione la pace, l’umanità, lo stato di diritto. Dobbiamo difendere una forma di convivenza fondata sulla tutela e sul rispetto della persona umana. Su questi temi l’attenzione del Presidente Mattarella è stata costante e preziosa e di questo voglio ringraziarlo.”.

Infine, dopo aver sottolineato la capacità dell’Europa di sapersi rialzare (“in questi 7 decenni di pace, pur nelle contraddizioni, nei problemi, nelle ingiustizie mai risolte una volta per tutte, grandi masse di persone sono riuscite ad emanciparsi, a migliorare le proprie condizioni di vita, a raggiungere certi livelli di benessere, ad affermare la propria dignità e a vedere affermati i propri diritti.”), Rossi mette in guardia sui rischi della messa in discussione di diritti faticosamente conquistati (“dovremo stare attenti a chi ha giudizi liquidatori su questi fatti. Guai a noi se gettassimo via l’acqua sporca insieme al bambino, un tragico errore che non possiamo permetterci. La storia del fascismo e del nazismo ci insegna che una società, sopratutto in fasi di crisi sociale, non è mai al riparo da possibili degenerazioni, che non può mai escludere che le conquiste in termini di diritti, civiltà, garanzie costituzionali e tutele sociali, possano essere messe in discussione e possa esserci un ritorno indietro, seppur in forme diverse, ma con lo stesso segno, con lo stesso particolare significato che qui abbiamo sperimentato attraverso la distruzione della persona e della sua dignità. Il contesto attuale in Europa e nel mondo deve renderci avvertiti e vigili. In diversi paesi le garanzie dello stato di diritto sono indebolite o addirittura messe in discussione, organizzazioni politiche di chiara matrice neofascista guadagnano spazio e consenso. Come non ricordare proprio a Vinca, in occasione delle celebrazione di due anni fa con l’esposizione di una bandiera della Repubblica di Salò?”).

Quindi la conclusione, ricorrendo ai valori della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. “Venne adottata nel 1948 – ha spiegato Rossi – in un Europa distrutta dalla guerra e ferita dal punto di vista materiale e morale. Il suo inizio è l’affermazione dell’uguaglianza di tutti gli essere umani. Attenzione: oggi sembra che questo valore di base, per una buona convivenza tra gli uomini, sia messo sullo sfondo, indietro rispetto all’egoismo e alla tutela personale, di gruppo, di etnia, di famiglia, di nazione. E’ un errore gravissimo, perché irridere, contestare o rinnegare il valore dell’uguaglianza significa mettere in discussione principi democratici e conquiste che in questi decenni siamo stati in grado di realizzare. Noi qui oggi, come esortava a fare Calamandrei, siamo ritornati a quelle radici, ai principi della nostra Repubblica e della nostra Europa. Il mio auspicio e il mio augurio è che da questo possiamo trarre un rinnovato slancio e una più forte energia che ci sorregga nello sforzo di difendere e rafforzare i principi del nostro vivere comune e della nostra comune civiltà europea”.

Archivio notizie

Approfondisci

Disabilità gravissime, in quattro anni dalla Regione quasi 50 milioni

FIRENZE – Dal 2016 ad oggi la Regione ha destinato quasi 36 milioni di euro alle persone con disabilità gravissime e ulteriori 12,5 milioni sono in arrivo in autunno per le Asl e le Società della Salute.

Ad Asl e SdS il compito di valutare, attraverso le proprie Unità di Valutazione Multidisciplinari per la Disabilità (UVMD), le condizioni di disabilità gravissima, secondo i parametri stabiliti dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, e predisporre il progetto di vita, all’interno del quale è possibile prevedere l’erogazione di un contributo che va da 700 a 1.000 euro, per attivare un contratto con un assistente personale e sostenere dunque la permanenza al proprio domicilio della persona con disabilità gravissima. Il cittadino con disabilità può rivolgersi ai servizi per richiedere la valutazione delle sue condizioni di bisogno, secondo un percorso già definito e presente da tempo sul nostro territorio.

“L’obiettivo – chiarisce l’assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi – è quello di evitare, o in qualche caso differire, l’istituzionalizzazione, e rafforzare l’assistenza di queste persone presso il proprio domicilio, nell’ottica di un miglioramento della qualità della vita. Le persone con disabilità, anche gravissima, se supportate adeguatamente, stanno sicuramente meglio a casa propria che in istituto. Il contributo non è sostitutivo, ma aggiuntivo e complementare alle prestazioni domiciliari svolte da personale sanitario”.

Da sottolineare che il Ministero definisce “persone con disabilità gravissima” ai fini dell’accesso a queste risorse, le persone in condizione di coma o stato vegetativo, oppure dipendenti da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa nelle 24 ore, persone con grave o gravissimo stato di demenza, persone con lesioni spinali gravi o con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare, persone sorde e cieche, persone con autismo grave, con ritardo mentale grave o comunque in condizione di dipendenza vitale che necessitano  di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psicofisiche. La giunta regionale ha ampliato la possibile platea dei beneficiari anche ai minori per i quali uno dei genitori si assume l’onere della cura.

Le risorse sono quelle del Fondo per le Non Autosufficienze assegnato annualmente alle Regioni dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Il decreto ministeriale stabilisce che non meno del 50% di queste debba essere destinato a interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima, tra le quali le persone affette da Sla (Sclerosi laterale amiotrofica). Regione Toscana ha scelto di dedicare interamente queste risorse al rafforzamento dell’assistenza domiciliare.

Dal monitoraggio degli uffici regionali risulta che nel primo semestre 2019 sono quasi 1.400 i beneficiari di questo contributo su tutto il territorio regionale. Si tratta di un dato in costante crescita, che registra un incremento di 200 persone rispetto al dato di dicembre 2018. Per avere un quadro più chiaro dell’impegno regionale sui percorsi di sostegno alla domiciliarità, a questa tipologia di contributi occorre aggiungere gli interventi a favore delle persone con Sla e le risorse regionali messe in campo per favorire la vita indipendente.

Nel primo caso si tratta di circa 250 persone affette da Sla, che ricevono un contributo (1.650 euro mensili) per sostenere le spese di un caregiver familiare che consente la permanenza al proprio domicilio, nei casi in cui questa può essere assicurata senza compromettere la sicurezza del paziente, quando la malattia è nella sua fase avanzata. A valere sul medesimo Fondo nazionale per le Non Autosufficienze, ogni anno la giunta regionale destina circa 3,5 milioni di euro per le persone con Sla.

Nel secondo caso si tratta di 9 milioni di euro che annualmente la giunta regionale destina a più di 800 persone con disabilità grave (da 800 a 1.800 euro mensili), che propongono ai servizi territoriali un proprio progetto di vita indipendente per la realizzazione di percorsi scolastici, lavorativi, di sostegno alla genitorialità o per il tempo libero, lo sport e l’inclusione sociale.

In tutti i casi il cittadino deve rivolgersi ai servizi e chiedere che sia valutata la sua condizione di salute e la sua capacità di autonomia possibile, anche attraverso il supporto di un assistente personale.

Archivio notizie

Approfondisci

Piano cave, pubblicato sul BURT avviso di adozione. Ceccarelli: “Approvazione entro fine anno”

FIRENZE – E’ stato pubblicato ieri sul BURT l’avviso di adozione del Piano Cave, dopo la delibera di adozione da parte del Consiglio regionale dello scorso 31 luglio. Il testo è consultabile sulle pagine dedicate nel sito regionale.

Dalla pubblicazione decorrono i 60 giorni per la presentazione delle osservazioni. “Un altro passo avanti – ha commentato l’assessore regionale al territorio Vincenzo Ceccarelli – verso la definitiva approvazione, che confidiamo possa avvenire entro la fine dell’anno”.

Archivio notizie

Approfondisci