La mamma della ragazza morta in Val di Susa: “Mia figlia sotto la valanga. Ho capito che era grave: il telefono squillava a vuoto”

I corpi senza vita dei tre giovani dispersi sul Monte Chaberton in Val di Susa, venerdì pomeriggio, sono stati ritrovati ieri mattina alle 8 al fondo del canale nord est della montagna che divide Francia e Italia. Sono di Margherita Beria d’Argentina, 24 anni, una lontana parentela con la famiglia Beria di Argentine e figlia del sindaco di Sauze di Cesana; del fidanzato Antonio Lovato Dassetto, 28 anni, nato a Verona, e di Adriano Trombetta di Torino, 38 anni, guida alpina dal 2003.

Si legge su Repubblica:

La ragazza aveva mandato una foto alla mamma intorno alle 11 dalla cresta della montagna dopo aver fatto insieme agli amici tutta la salita con le pelli di foca. Da quel momento non ha più dato notizie e alle chiamate insistenti di parenti e amici preoccupati tutti i telefoni suonavano a vuoto. «Già venerdì – ha detto Maurizio, il papà di Margherita, a
Valsusa – oggi avevo il presentimento che fosse avvenuto qualcosa di brutto. Intorno alle 17,30 ho provato a chiamare Margherita sul cellulare ma non rispondeva, anche se suonava libero. Anche Antonio non rispondeva… allora ho chiamato il maresciallo di Sestriere, ero preoccupato. Mia moglie è andata a Monginevro, e quando ha trovato l’auto ho avuto la certezza che fosse successo qualcosa di grave». Margherita Beria sciava da quando era bambina, maestra di sci e molto conosciuta in Valle.

Notizie Italy sull’Huffingtonpost

Approfondisci

Valanga all’Hotel Rigopiano, la prima richiesta della piccola Ludovica: “Voglio i miei biscotti”

“Voglio i miei biscotti”. Questa la prima richiesta di Ludovica, 6 anni, la figlia di Giampiero Parete, l’uomo di 38 anni che per primo ha lanciato l’allarme dall’hotel di Rigopiano.

A riferire le parole della bambina, estratta viva questa sera dalle macerie, è Quintino Marcella, amico e datore di lavoro di Giampiero, che ha parlato al telefono con lei. “Ha chiesto i suoi biscotti, i suoi preferiti”.

“La bambina sta bene” continua Marcella. “Certo, la famiglia Parete è provata, ma Gesù ha riconsegnato loro quello che hanno seminato, perché sono delle persone stupende”.

La moglie di Parete, Adriana, e il figlio Gianfilippo, sono stati i primi due a essere recuperati da sotto le macerie dell’albergo. Ora la famiglia si è riunita all’ospedale di Pescara.
Notizie Italy sull’Huffingtonpost

Approfondisci

Barça a valanga: è primo. Messi 500 volte blaugrana – La Gazzetta dello Sport


La Gazzetta dello Sport

Barça a valanga: è primo. Messi 500 volte blaugrana
La Gazzetta dello Sport
Blaugrana favoriti da un rigore inesistente, ma è tutto facile con gli andalusi: 4-0, a bersaglio anche Suarez con una doppietta. La squadra di Luis Enrique è in vetta con l'Atletico, che ha giocato una gara in più.. ARTICOLO PRECEDENTE. ARTICOLO …
Il Barcellona chiude il 2015 in bellezza: 4-0 al BetisVAVEL.com
Liga: Barcellona in scioltezza, Atletico in extremis, Immobile si sbloccaTuttoCalcioEstero
Messi festeggia con il gol la partita numero 500 con il BarcellonaLa Stampa
Il Sole 24 Ore –Goal.com
tutte le notizie (56) »

Sport – Google News

Approfondisci

Valanga al Gran San Bernardo, italiani tra le vittime – Il Messaggero


Rai News

Valanga al Gran San Bernardo, italiani tra le vittime
Il Messaggero
(ANSA) – AOSTA, 21 FEB – Una valanga di grosse dimensioni ha travolto un gruppo di scialpinisti sul versante svizzero del Gran San Bernardo. Il gruppo era diretto all'ospizio del Gran San Bernardo. Secondo il sindaco di Bourg-Saint-Pierre si tratta di italiani …
Valanga sul Gran San Bernardo Sciatori travolti, salvi 5 italianiAGI – Agenzia Giornalistica Italia
Scialpinisti sotto valanga GSBernardoANSA.it
Gran San Bernardo, valanga su un gruppo di italianiLa Repubblica
Il Secolo XIX –TGCOM
tutte le notizie (20) »

Sport – Google News

Approfondisci